Quattro gradi in più. Cambiamenti climatici e ondata di calore

cambiamenti climatici e ondata di caldo di giugno

I cambiamenti climatici causati dalle attività umane hanno reso almeno cinque volte più probabile un’ondata di calore come quella che ha prostrato la Francia (e anche  il Nord Ovest dell’Italia) alla fine di giugno. Forse l’hanno addirittura resa cento volte più probabile.

Si ritiene che un evento di questo tipo abbia un tempo di ritorno trentennale: ma cent’anni fa, quando i cambiamenti climatici causati dalle attività umane erano ancora minimi, le ondate di calore con analoghi tempi di ritorno portavano con sé temperature inferiori di quattro gradi rispetto a quelle registrate fine giugno.

Lo sostiene un intervento di Geert Jan van Oldenborgh, ricercatore al Servizio meteo nazionale dell’Olanda, sul sito internet degli scienziati del World Weather Attribution.

Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *