Una zebra a pois è nata nella riserva Masai Mara

zebra a pois

Una zebra a pois è nata nella riserva faunistica Masai Mara (o Maasai Mara), in Kenya, famosa perché ospita tutte  le cinque specie più famose della savana africana: leoni, leopardi, elefanti, bufali e rinoceronti. Le foto, pubblicate ieri su Facebook da Wildest Africa, stanno suscitando stupore, tenerezza e valanghe di commenti.

Il cucciolo (non si sa se maschio o femmina) non è solo una zebra a pois, ma anche una zebra con i colori invertiti: il mantello non è bianco, ma nero-bruno; le macchie che prendono il posto delle regolamentari striature (ne sopravvivono però alcune sulle zampe) non sono nere, ma bianche.

Si tratta di una variazione sul tema della zebra melanica, cioè con una mutazione genetica che causa una colorazione scura. In passato, altre zebre melaniche sono state viste e fotografate. Se è vero che più fa caldo, più le zebre hanno strisce nere, il cucciolo nato nel Masai Mara potrebbe essere l’ennesima conferma che stiamo andando verso canottiera, bermuda e infradito.

Peraltro è documentata l’esistenza di alcune zebre  molto bianche, con striature rossicce o  grigio cenere anziché nere. Talvolta – ma più di rado, pare – nascono zebre sul cui mantello le strisce sono in parte sostituite da macchie più o meno allungate.

Una zebra a pois come quella nata nel Masai Mara tuttavia ha pochi precedenti. Peraltro “Masai” è il nome della popolazione della zona, mentre “Mara” significa “a pois”, “a macchie”, dal momento che la riserva è punteggiata dalle chiome di grandi, spinose acacie.

Spesso le zebre con colorazioni anomale hanno vita breve e/o non sono accettate dal branco. Stavolta sembra che almeno l’ultimo problema non si ponga. Il cucciolo a pois è stato notato per la prima volta da una guida che lo ha “battezzato” con il proprio soprannome: Tira.

Foto Wilderest Africa su Facebook

 

2 thoughts on “Una zebra a pois è nata nella riserva Masai Mara

  1. Mina aveva precorso le rilevazioni scientifiche… il nome che è stato dato alla neozebra è profetico: farà tendenza
    e lascerà traccia nell’alta moda faunistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *