Spettacolo della natura. Notte del 5 luglio, nubi nottilucenti sull’Italia

nubi nottilucenti sull'italia

Ieri notte, 5 luglio, la natura ha dato spettacolo con nubi nottilucenti sull’Italia e su altri Paesi europei. Un fenomeno molto raro, che dona per qualche minuto un po’ di luminescenza alla notte.

Come  spiega il Met Office britannico, le nubi nottilucenti sono costituite da cristalli di ghiaccio e si formano nella mesosfera, a 75-80 chilometri di altezza: le nuvole “normali” sono nell’atmosfera, fino a una quindicina di chilometri di altezza. Il più delle volte le nubi nottilucenti somigliano a tenui veli sfilacciati e madreperlacei blu o color argento ma possono anche essere rosse e color arancio. Appaiono d’estate – le rare volte – dopo il tramonto del sole ma prima che faccia buio. Vengono illuminate dalla luce del sol che si trova sotto l’orizzonte.

Le nubi nottilucenti si possono ammirare esclusivamente fra i 45° e gli 80° di latitudine Nord nel nostro emisfero, e alle equivalenti latitudini nell’emisfero australe.  L’Italia settentrionale è all’estremo confine meridionale di questa area.

Il fenomeno delle nubi nottilucenti è ancora oggetto di studio. Perché si formino ci vogliono vapore acqueo, polvere e temperature molto basse. A quell’altezza le temperature basse non sono un problema; ma il vapore acqueo e la polvere sì.

Le nubi nottilucenti sull’Italia sono state immortalate da alcune foto diffuse tramite i social. Eccole, via Twitter, sulla Lombardia

<
Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *