Tutti i dati definitivi del clima 2019. La febbre sempre più alta della Terra

clima 2019, tutti i dati definitivi

A partire dal 1980, ogni decennio è stato più caldo di quello precedente. Il 2019 è stato fra i tre anni più caldi da quando si tiene nota delle temperature, cioè dall’Ottocento. Tutti i dati del clima 2019 sono nel rapporto “State of Climate 2019”, pubblicato oggi e frutto del lavoro di 520 scienziati provenienti da 60 Paesi.

Quella relativa al 2019 è la 30ma edizione del rapporto annuale sul clima. In attesa dei dati definitivi 2020, il 2019 è salito sul podio delle temperature più alte mai registrate. E’ risultato più caldo del 2019 solo il 2016, e in alcune collezioni di dati anche il 2015. Sempre nel 2019, la temperatura globale sulla superficie terrestre ha superato quella media del periodo 1981-2010 di 0,44°–0,56°C: anche questo dipende dalla collezione di dati usata per il raffronto.

Durante l’anno, le concentrazioni dei principali gas dell’effetto serra hanno continuato ad aumentare. L’anidride carbonica è aumentata di 2,5 parti per milione; il metano, di 9,2 parti per miliardo.

Dal 1980, ogni decennio è stato più caldo di quello precedente. Nel decennio 2010-2019, le temperature hanno superato di 0,2°C quelle del 2000-2009. Gli ultimi sei anni (2014-2019) comprendono tutti i sei anni più caldi mai registrati.

I ghiacci artici  nel 2019 hanno subito una fusione quasi da record (l’anno con meno ghiaccio alla fine dell’estate è stato il 2012), e soprattutto il ghiaccio sottile vecchio solo di un anno e facile a fondere nel 2019 rappresentava circa il 77% di tutto il ghiaccio. Negli Anni 80 era solo il 55% circa. Nell’Artico, le temperature hanno superato la media 1981-2010 di 1,7°C. Uno scarto più di tre volte superiore alla media planetaria.

Nell’Antartide,  il 2019 è stato il secondo più caldo mai registrato. Per tutto l’anno l’estensione dei ghiacci è stata inferiore a quella media. I ghiacci antartici hanno perso massa e per il 32mo anno consecutivo nel 2019  la massa dei ghiacciai è diminuita in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *