Ieri la temperatura più alta registrata al mondo da almeno cent’anni

I 54,4°C toccati il 15/8/2020 nella Valle della Morte sono la temperatura più alta registrata al mondo da cent'anni, e forse da sempre

Ieri, domenica 16 agosto, i 54,4°C  registrati nella Valle della Morte degli Stati Uniti (foto) hanno infranto il record della temperatura più alta registrata al mondo almeno da un secolo a questa parte. Il dato si inserisce nel generalizzato aumento delle temperature verificatosi negli ultimi decenni.

Forse i 54,4°C di ieri rappresentano la temperatura più alta registrata al mondo in assoluto. Secondo il Guinness dei Primati della meteorologia mondiale, nel secolo scorso si sono misurate due temperature più alte, ma nessuna delle due convince i meteorologi. Si tratta dei 58ºC toccati in Libia nel 1922 e dei 56,7°C raggiunti nel 1913 sempre nella Valle della Morte.

I 58ºC in Libia nel 1922, misurati nel deserto a Sud di Tripoli, sono probabilmente il prodotto di strumenti inadeguati utilizzati da persone inesperte. Così almeno ha sentenziato la commissione dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale incaricata nel 2010-2012 di riesaminare questo dato. A proposito dei 56,7°C nel 1913 e nella Valle della Morte, c’è il dubbio che il dato sia falsato da una tempesta di sabbia.

Nessuno contesta invece i 54,4°C che il termometro ha toccato ieri alle 15,41 ora locale presso il centro visitatori di Furnace Creek, nel Parco Nazionale statunitense della Valle della Morte. La temperatura è considerata preliminare e non ancora ufficiale, ma l’ha acquisita un sistema automatico di misurazione del servizio meteo nazionale.

Lo stesso servizio meteo ha dato la notizia su Twitter dei 54,4°C (130°F). Clic sullo screenshot per accedere all’originale.

i 54,4ºC toccati il 16/8/2020 sono la temperatura più alta registrata dal mondo almeno da 100 anni, e forse da sempre

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *